24 ottobre 2010

FOCACCIA DI RECCO (versione di Andrea)

Anni fa, perché ormai si contano più di cinque anni di ottimo vicinato, il mio amico Andrea, nonché appunto vicino di casa, mi stupì dicendo:"Sono un po' di fretta perché devo andare a cucinare la Focaccia di Recco". Lo stupore non durò più di tanto perché lui si presentò, da buon genovese trapiantato a Pisa, con un bel manuale di cucina genovese, da cui appunto copiai questa ottima ricetta, da fare poi soprattutto quando si cerca una buona soluzione per utilizzare gli avanzi del rinfresco della pasta madre.... visto che non necessità di lievito...

Ingredienti per 2 focacce:
250 gr farina
200 gr crescenza  o stracchino
1 mestolino di acqua tiepida
2 cucchiai olio evo
sale

Impastare la farina con olio e 1 pizzico di sale, unire un mestolino di acqua tiepida e lasciare riposare 1 ora.
Dividere l'impasto in due parti di uguale peso e stendere ciascuna massa in una sfoglia sottilissima della medesima forma. Adagiare la prima sfoglia su una teglia unta d'olio. Distribuirvi il formaggio a grandi cucchiaiate (non spalmato, ma a cucchiaiate!) e coprire con la seconda sfoglia.
Far combaciare i bordi e arrotolarli tra loro per sigillare la focaccia. Bucherellare la superficie, condire con un filo d'olio e sale e infornare a 200° per 15'.

Nessun commento:

Posta un commento

Mi fate sapere se l'avete provata, se vi è piaciuta o solo vi ho ispirato qualche buon proposito? Grazie in anticipo...

Crea PDF