30 dicembre 2013

MELANZANE IN SCAPECE

Mi piace mettere questa ricetta perché fa parte del mio bagaglio universitario, che poco c'entra con gli studi di ingegneria, ma che invece riguarda i miei amici tarantini. Ecco qua quindi la ricetta delle melanzane che avevo imparato proprio da uno di loro, il mio carissimo amico Fabio, che già ho nominato altre volte.
 
Ingredienti
2 melanzane (meglio se di quelle lunghe)
3-4 spicchi d'aglio
aceto di vino bianco
foglie di mente fresca
olio d'oliva
sale fino
olio di semi di arachidi
 
Sbucciare le melanzane "a righe", togliendo cioè una striscia sì e una no di buccia; affettarle ad altezza di meno di un centimetro e metterle un'oretta in uno scalapasta cosparse di sale fino.
Friggere le melanzane e scolarle su un foglio (ovviamente è possibile farle anche grigliate, anziché fritte...).
Poi disporle a strati in una ciotolina da portata, distribuendo qualche fettina d'aglio e bagnando con una spruzzatina d'aceto. Infine coprire con un filo d'olio d'oliva e passare allo stato successivo.
La ricetta originale prevede anche le foglioline di menta, ma in genere preferisco non metterle.
Mettere a riposo per almeno due o tre ore.


Nessun commento:

Posta un commento

Mi fate sapere se l'avete provata, se vi è piaciuta o solo vi ho ispirato qualche buon proposito? Grazie in anticipo...

Crea PDF