16 luglio 2012

SPAGHETTI ALLA CARBONARA

Come è già successo di recente con la ricetta del pesto, anche questo post è fatto per una "aspirante cuoca non italiana": Monica, la nostra au pair di questa estate, mi ha chiesto di spiegarle per bene come si fanno gli Spaghetti alla carbonara, visto che in Spagna li fanno un po'... modificati. Li affogano di panna e in pratica il sugo annega la pasta. Quindi dopo una "lezione dal vivo" riepilogo il procedimento per lei (e per sua sorella che adora la pasta).
Ora, a beneficio invece delle cuoche italiane D.O.C. sarà bene fare un breve elenco delle più classiche domande da porsi (le famose FAQ):
1) guanciale o pancetta?
2) pancetta affumicata?
3) olio sì o no?
4) uova: uno a testa o meno? intere o solo il tuorlo?
5) uova cotte o crude?
6) panna? aglio? cipolla?
E, dopo un'affannata navigazione in rete, ecco qua le solenni risposte:
1) senza dubbio: guanciale! E' più morbido poichè proviene dalla guancia!!! Non ha ossicini o nervetti che potrebbero essere fastidiosi e il grasso si scioglie meglio; in ogni caso è più grasso e più calorico. Per ogni altro dubbio leggere qua;
2) la pancetta deve essere dolce, non assolutamente affumicata;
3) il guanciale è già grasso per sua natura, se lo rosoliamo in una padella antiaderente, rilascerà l'unto in eccesso senza la necessità di mettere altro olio;
4) la quantità di uova è un po' soggettiva: la ricetta prevede davvero un uovo per ogni commensale, ma secondo me va ridotta via via che aumentano le persone, tipo 1 uovo per 2, 2 uova per tre ma anche per 4 ecc. Per quanto riguarda il discorso del tuorlo o dell'uovo intero anche questo è soggettivo: la ricetta prevede l'uovo intero e a me personalmente dispiace sempre buttare i bianchi.
5) le uova andranno sbattute e mescolate in modo che l’uovo, a contatto cona pasta calda, si rapprenda ma non diventi tipo frittata quindi questa operazione va fatta a fornello spento;
6) panna aglio e cipolla sono tutti ingredienti buonissimi e che stanno benisismo in abbinamneto con il guanciale rosolato, ma non fanno parte della ricetta. Quindi: chi vuole li metta pure, ma non dica di avere fatto una vera carbonara!!

Ingredienti (x 4 persone)
350 gr spaghetti
150 gr guanciale o pancetta (non affumicata)
100 gr pecorino romano (o al massimo Parmigiano)
2 uova
pepe

Tagliare il guanciale in dadini o listarelle e metterlo in una padella antiaderente: senza aggiungere olio il grasso diventerà trasparente e leggermente croccante, formando già da solo un bell'olietto.
Togliere dal fuoco e lasciare intiepidire.
Sbattere le uova in una ciotola, unire il pecorino e il pepe macinato  mescolando con una frusta; infine aggiungere il guanciale.
Scolare la pasta e, senza saltarla sul fuoco, versatela nella ciotola e amalgamarla alla salsa precedentemente preparata.
Servire gli spaghetti alla immediatamente e all'occorrenza aggiungere altro pecorino e pepe nero macinato.

3 commenti:

  1. bellissimo post! sembra che io abbia fatto la carbonara vera tutto questo tempo, ma e' bello leggere una validazione e soprattutto sapere il risultato della tua ricerca online. PS Mannaggi, figurati se trovo il gualciale qua! mi devo accontentare del bacon :-)

    RispondiElimina
  2. Web Design

    Your post is very interesting information about related topic is awesome. I was finding this type of information from long time. I think you should going on to make this type of blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Many thanks, Kevin! What awesome words!!

      Elimina

Mi fate sapere se l'avete provata, se vi è piaciuta o solo vi ho ispirato qualche buon proposito? Grazie in anticipo...

Crea PDF