9 giugno 2021

PEPERONI ALLA GHIOTTA

Questa ricetta ha la particolarità di essere ancor più buona quanto più in anticipo la si prepara per cui ecco un'ottima soluzione per quando si hanno amici a cena e non si ha tempo di preparare tutto il giorno stesso....
La ricetta è di Viviana di "Cosa ti preparo per cena" esattamente 👉qua ma io l'ho trovata anche sul meraviglioso libro "La cucina tradizionale siciliana" di Anna Pomar e diciamo che ho fuso le due versioni. Nel libro la ricetta si chiama "Peperoni con la mollica" e utilizza peperoni crudi, ovvero non precedentemente stufati.

Ingredienti
4 peperoni
3 cipolle bianche
20 g uva passa
15 g pinoli
una manciata di pangrattato
peperoncino abbondante
olio extra vergine d'oliva
mezzo bicchiere scarso aceto bianco
cucchiai di zucchero
caciocavallo grattugiato (facoltativo)

Per prima cosa occorre stufare i peperoni.
Io li lavo bene, li asciugo e così come sono li metto in una teglia coperti con un foglio di alluminio. Poi inforno a 160-170 gradi per circa un'ora. Poi spengo il forno e me ne dimentico fino agirono dopo: quando li riprendo sono completamente stufati, ovviamente freddi, e con la pelle che viene via che è una bellezza.
Una volta spellati e tagliati a falde, metterli da parte.
A questo punto con una mandolina affettare le cipolle e metterle in una padella antiaderente con un bicchiere d'acqua. Coprire e cuocere finché l'acqua non evapora.
A questo punto unire due cucchiai d'olio e cuocere la cipolla, evitando di dorarla eccessivamente. Unire i pinoli e l'uova passa ed infine i peperoni.
Aggiustare di sale e spolverare con abbondante peperoncino. 
Cuocere cinque minuti e nel frattempo preparare l'agrodolce: in un bicchierino mescolare lo zucchero con l'aceto, finché il primo si sarà perfettamente sciolto.
Versare l'agrodolce sui peperoni e sfumare per due minuti a fuoco vivace.
Aggiungere il pangrattato (e se si desidera anche il caciocavallo grattugiato), girare per amalgamare il tutto e spegnere. Fare raffreddare in frigo e servire dopo qualche ora, meglio ancora il giorno dopo.

Nessun commento:

Posta un commento

Mi fate sapere se l'avete provata, se vi è piaciuta o solo vi ho ispirato qualche buon proposito? Grazie in anticipo...

Crea PDF