18 marzo 2012

MOUSSAKA ALLA GRECA

Questa ricetta è davvero venuta superlativa!!! A parte il fato che ogni volta che cucino una ricetta greca mi prende una nostalgia viscerale per la vacanza di Santorini del 2003... Ma proprio questa versione, recuperata da "Chiacchiere e pasticci", un blog un po' "dark" (per lo sfondo nero) è risultata davvero speciale!
Preciso di aver cotto la Moussaka in uno stampo in silicone, credo che questo abbia contribuito in positivo.
Ingredienti (x 4 persone)
2 melanzane non troppo grandi
3 patate
400 gr macinato di manzo (o misto manzo e maiale)
1/2 lattina di pomodori pelati
1/2 cipolla
1 spicchio aglio
1 foglia alloro
cannella in polvere
noce moscata
olio extravergine di oliva
300 ml latte
30 gr burro
30 gr farina
1 uovo
sale & pepe
parmigiano e cheddar grattugiati (se non si dispone di fromaggi greci)
Per prima cosa si prepara il ragù
Rosolare la cipolla e l'aglio con due o tre cucchiai di olio, unire la carne e farla rosolare, aggiungere l'alloro, la cannella e la noce moscata. Sfumare col vino se si vuole. Unire i pelati e lasciar cuocere per almeno un'ora e mezza aggiungendo se è il caso, un pò d'acqua calda all'occorenza. Il ragù deve essere abbastanza asciutto comunque. Aggiustare di sale. A metà cottura eliminare l'aglio.
Poi si passa alle melanzane
Sbucciare le melanzane "a righe", cioè con un pelapatate sbucciarle per lungo una riga sì e una no. Affettare le melanzane alte mezzo cm e friggerle in olio di semi di arachide.
E ora le patate
Le patate andrebbero fritte ma anche se bollite o cotte al vapore la ricetta non ne risente. Una volta cotte, sbucciarle e affettarle alte circa mezzo cm.
Da ultimo la besciamella
Preparare la bechamel nella maniera classica e quando è densa unire le uova, i formaggi, sale e pepe.
Da ultimo assemblare il piatto.
Imburrare una teglia e partire con il fare uno strato di patate, poi lo strato di melanzane fritte, il ragù ed infine la bechamel in uno strato alto. Coprire ancora con i formaggi grattugiati ed infornare a 180° per 35-40 minuti. E' bene lasciarla riposare prima di consumarla, in modo che la fetta venga bella compatta. Si può preparare molte ore prima e semmai riscaldarla leggermente al momento di mangiarla.

 

Nessun commento:

Posta un commento

Mi fate sapere se l'avete provata, se vi è piaciuta o solo vi ho ispirato qualche buon proposito? Grazie in anticipo...

Crea PDF